Post

PFAS A SCUOLA

Immagine
  La presenza delle scuole è fondamentale per informare le nuove generazioni del degrado ambientale che avanza nella nostra regione e il riflesso che esso apporta al nostro stato di salute. E’ fondamentale creare anche nei più giovani la consapevolezza del ruolo che può avere la loro azione in un’ottica di cittadinanza attiva. Da anni stimoliamo un dialogo importante con i giovani cittadini che porteranno a casa argomenti di cui purtroppo, nelle famiglie non si parla spesso. La redazione 

IL TAR CONDANNA LA REGIONE VENETO SULLA QUESTIONE ALIMENTI PFAS

Immagine
UNA SENTENZA STORICA  OBBLIGO PER LA REGIONE VENETO DI  FORNIRE I DATI PFAS SUGLI ALIMENTI RISALENTI AL 2018  Grazie alla azione giuridica di Greenpeace,    una battaglia storica della nostra associazione locale, come dimostrato dai post susseguitosi sul tema fin dal 2017 trova soddisfazione   Il TAR, chiamato in causa da Greenpeace cui la Regione Veneto negava il diritto di accesso ai dati sul monitoraggio alimentare  conferma il «diritto di accesso alle informazioni ambientali ex d.lgs. 195/2005 detenute dalla Regione del Veneto inerenti il “Piano di campionamento degli alimenti per la ricerca di sostanze Perfluoroalchiliche”, mediante rilascio di copia in carta semplice della documentazione completa dei risultati analitici del predetto campionamento, relativamente: 1) ai valori relativi a tutte le 12 sostanze perfluoroalchiliche analizzate nei campioni degli alimenti, ivi comprese le sostanze a catena corta; 2) alla geo-localizzazione delle matrici campionate. Con richi

MERCATINO ZERO PFAS E "CONSULTA AMBIENTE" INCONTRO TRA AMBIENTALISTI E COMUNE DI ARZIGNANO

Immagine
  Carissimi amici e simpatizzanti, l’arrivo di Piero Magnabosco in Consiglio Comunale segna una  svolta in senso positivo nel nostro comune per quel che riguarda la politica ambientale.      Alcune sere fa, in Consiglio, Piero Magnabosco ha presentato la  proposta della costituzione di una Consulta per l’Ambiente e la  Sostenibilità .      Si tratta di una commissione costituita da rappresentanti di  associazioni ambientaliste che ha il compito di proporre e discutere idee e progetti per il miglioramento della politica ambientale del nostro Comune .      Rispondendo positivamente all’interrogazione, l’assessore  Giovanni Fracasso ha ricordato che da un po’ ci sono incontri informali con la nostra associazione CiLLSA su proposte interessanti la cui realizzazione è stata purtroppo ostacolata dalla pandemia che rende difficili i contatti.   In particolare ha illustrato la nostra proposta di realizzare ad  Arzignano un Mercatino Zero PFAS che consentirebbe ai cittadini l’acquisto

PFAS: TUTTI A PROCESSO PER INQINAMENTO DA PFAS

Immagine
    TRIBUNALE DI VICENZA   Si procede per disastro ambientale e bancarotta fraudolenta «Miteni, 15 a processo e per tutte le accuse» «Tutti a processo per tutti i reati contestati». Nell'udienza preliminare avanzata ieri pomeriggio dalla procura (pubblici ministero Barbara De Munari e Hans Roderich Blattner) è stata avanzata la richiesta di unificare i due procedimenti legati all'inquinamento da Pfas alla Miteni di Trissino. Gli imputati sono accusati a vario titolo dei reati ambientali avvenuti prima e dopo il 2013. I pm contestano loro di aver immesso nelle acque sotterranee il rifiuto pericoloso contenente GenX e C6o4 , inquinando le acque sotterranee al sito della Miteni. A QUANDO IL PROCESSO PER GLI STESSI REATI A DANNO DEL FRATTA GORZONE? Stiamo processando un inquinatore morto. Quando fermeremo quelli vivi? Il dotto A.Ri.C.A. irrora un vastissimo bacino irriguo della pianura veneta che riguarda il territorio di tre provincie fino a Chioggia, contamina
Immagine
  ALLARME VONGOLE I CITTADINI CHIEDONO SICUREZZA ALIMENTARE   Lo studio effettuato dal Dipartimento di Biomedicina comparata e alimentazione e dal Dipartimento di biologia dell’ Università di Padova , in collaborazione con l’istituto di ricerca sulle acque del CNR , appena pubblicato sulla r ivista scientifica “Environmental International” , illustra gli effetti della molecola C6O4 una delle nuove sostanze PFAS, molto presente nelle acque della nostra regione, e non solo nel Po.   Il Giornale di Vicenza del 18 marzo cita la dichiarazione di uno degli scienziati, autori della ricerca, il prof. Tommaso Paternello :   « C6O4 , la sostanza usata in sostituzione del Pfoa, uno dei prodotti della grande famiglia Pfas, altera i processi biologici di organismi marini "sentinella", come la vongola verace , … i risultati del nostro studio, dimostrano chiaramente che il C6O4 altera in modo significativo, e per alcuni versi ancora maggiore del Pfoa, i processi biologici della

LE PRIVATIZZAZIONI CI STANNO ESPROPRIANDO DELLA NOSTRA STESSA ESISTENZA

Immagine
L'intervista “ Dacci oggi il nostro debito quotidiano Strategie dell’impoverimento di massa”       di  Marco Bersani     Un libro che invitiamo tutti a leggere per smascherare la favola liberista che ci ha fatto diventare sempre più poveri e indebitati. Capire ciò è fondamentale per comprendere come ognuno di noi, e tutti insieme, potremmo orientare la nostra esistenza, liberandoci dall’ideologia consumistica e dai suoi falsi miti.   Durante la pandemia da Covid 19 tutte le nazioni del mondo si sono impoverite, tutti gli stati si sono ulteriormente indebitati, la stragrande maggioranza della popolazione si è impoverita e moltissimi non sanno cosa succederà loro quando la pandemia sarà terminata si troveranno disoccupati senza prospettive. Tuttavia c’è un 1% di cittadini in tutto il mondo che è diventato enormemente più ricco: per costoro, anche la pandemia è stato un affare.          Non perdetevi l’intervista all’autore, Marco Bersani. Con un linguaggio semplice e accatt

LA FEROCIA DEL POTERE: LA SIS PRETENDE I DANNI DA UN CONTADINO CUI SEQUESTRA CASA E PODERE

Immagine
  Oggi 21 gennaio presso il tribunale di Treviso inizia il processo a papà Piccolotto, contadino di San Vito di Altivole (TV). Egli è uno dei 3000 espropriati a causa della superstrada a pedaggio Pedemontana Veneta e la sua colpa è aver difeso, rispettando la legge, la propria terra e le sue coltivazioni biologiche. Nei confronti di papà Piccolotto c'è stato un particolare accanimento ed ora la società costruttrice, la SIS, l'accusa di aver ritardato i lavori della Pedemontana.  Un'accusa assurda perché gli enormi ritardi sono dovuti alla SIS stessa, alla sua mancanza di finanziamenti, come è stato certificato più volte dalla Corte dei Conti. Con il processo papà Piccolotto rischia di perdere quello che resta dei suoi campi e la stessa casa. Solidarietà a papà Piccolotto!   Oltre a due operai morti nelle gallerie in costruzione verso Malo (Processi in corso), oltre al tormento provocato per molti mesi agli abitanti della frazione Lugana di Malo con esplosioni